#DegustazionItineranti – Colli di Luni Vermentino D.O.C. etichetta grigia 2015 (Cantina Lunae)

#DegustazionItineranti – Colli di Luni Vermentino D.O.C. etichetta grigia 2015
Cantina Lunae
di Alessandro Serenellini

Di recente fa mi sono recato, per poco più di una giornata, a Genova.
Contrariamente ad ogni aspettativa, non mi sono addormentato in macchina (non guidavo io, logicamente) e dato che era una bella giornata ho cominciato a guardare fuori dal finestrino. Sono rimasto colpito dal cambiamento orografico della Toscana settentrionale (Massa e Carrara) rispetto a quello della Liguria meridionale (La Spezia).
Questa particolare terra di confine è la Lunigiana, territorio etrusco e poi romano, che segna il passaggio dai territori più pianeggianti toscani fino alle montagne che si affacciano a strapiombo sul mare della Liguria.

Un luogo interessante non solo paesaggisticamente e storicamente, ma, fortunatamente, anche enologicamente; ed allora mi sento quasi in dovere di dare un po’ di spazio ad un vino simbolo di questa zona: il Vermentino Colli di Luni.

17310712_10210652484221689_1531355724_o

La bottiglia oggi presa in considerazione è un Vermentino Colli di Luni etichetta grigia vinificato dalle cantine LVNAE di Ortonovo (SP) del 2015 con gradazione alcolica di 12.5°C.

Una bottiglia di buona fattura, classica, di vetro scuro la cui etichetta grigia dona un tocco d’eleganza, facendo quasi intuire la freschezza del prodotto al suo interno.

Il vino è di un giallo paglierino scarso con giovani riflessi verdolini, brillante ed abbastanza consistente.

Al naso rimanda subito alla mela verde ed alla famiglia degli agrumati (pompelmo e limone) con un lieve sentore di biancospino. Unica pecca è la componente vegetale che, essendo un po’ troppo marcata, tende a sovrastare le altre caratteristiche limitandone anche il bouquet.

Nessuna sorpresa neanche all’assaggio: un vino secco, abbastanza caldo, abbastanza morbido, fresco, abbastanza sapido, abbastanza equilibrato, intenso, abbastanza persistente ed abbastanza fine.

Sicuramente un vino giovane, di corpo ed abbastanza armonico che non stupisce, ma che risulta beverino e molto gradevole, riuscendo, a mio avviso, a non farti assolutamente pentire dell’acquisto (15 euro in enoteca), ma ad invogliarti ad approfondire cosa possa offrire questa terra in campo enogastronomico.

Da bersi preferibilmente come aperitivo accompagnato con qualche salatino o, meglio ancora, con un’orata semplice al forno.

Ve lo consiglio!!

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...